La Commedia dell’Arte verso un “teatro umano”

Copertina_MatamorosÈ possibile viaggiare nello spazio e nel tempo restando sulla soglia della propria casa, si conoscono tradizioni e culture rimanendo nella propria città. Siamo frutto di una stratificazione e la conoscenza non passa esclusivamente attraverso un apprendimento nozionistico ma soprattutto attraverso un viaggio verso sé stessi. D’altro canto il teatro per me ha costituito sempre l’opportunità, l’invito al viaggio verso i miei recessi, il detour antropologico tra culture e tradizioni che con la loro alterità parlassero a me stesso, mi parlassero di me stesso.

Simbolo di questo viaggio è diventato negli anni il commediante campano Silvio Fiorillo in arte Capitan Matamoros, colui che per primo rielaborò e portò sulle scene la maschera di Pulcinella. Il perché di questa scelta dipende dal fatto che la maschera del Capitano è stata la prima che ho approfondito nel mio lavoro attoriale ma è innanzitutto una maschera che Silvio Fiorillo costruisce prendendo spunto dai capitani di ventura che aveva conosciuto quando era arruolato nella legione straniera. Il tipo straniato del Capitano viene da lui e diventa per noi il totem di un tour culturale che ormai da cinque anni accompagna lo spettatore alla scoperta della bellezza e delle stratificazioni del centro storico di Napoli, grazie agli allestimenti in luoghi di importate rilievo storico, archeologico ed artistico. Ma il nostro Capitan Matamoros è anche il rappresentante di un artigianato teatrale e di quel meticciato culturale che costituiva la maggiore peculiarità della Commedia dell’Arte e che si fa transcultura nel ‘900 grazie alle visioni dei padri delle prime avanguardie e alle sperimentazioni delle avanguardie degli anni ’60. In tal senso quell’artigianato teatrale diviene espressione di un teatro antropologico che travalica le barriere letterarie per diventare esperienza umana, relazione, rappresentazione ed emanazione degli archetipi che riescono a comunicare oltre la parola.

Luca Gatta


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...